Diventa nostro sostenitore!

Ora hai l’occasione per fare del bene a chi ne ha più bisogno e, di conseguenza, rendere più piena la vita della nostra città, dei nostri quartieri… e quella di ciascuno di noi.

È vero, “più bene” non si dice, ma esprime efficacemente un concetto che ci sta molto a cuore: c’è #PiùBene dove stiamo bene tutti. Una comunità sensibile è una comunità più felice e sono davvero tanti i modi in cui anche tu puoi entrare a far parte di questo piccolo grande progetto di solidarietà.

Ricerca sociale "La mia casa è il mio quartiere"

Se hai almeno 65 anni, raccontaci cosa vorresti, cosa ti piace e cosa ancora manca nel tuo quartiere.

“La mia casa è il mio quartiere” è una ricerca per conoscere i bisogni, i desideri e gli interessi delle persone anziane di Pozzo Strada e Borgo Vittoria. Così, a partire dai dati raccolti, creeremo servizi nuovi, realmente utili a chi è anziano e pensati per far crescere la vita del nostro quartiere!

Dicci la tua, dedicando 20 minuti del tuo tempo per rispondere telefonicamente alle domande del nostro questionario anonimo: saremo felici di conoscere il tuo pensiero!

Aggiungi un pasto a tavola

"Aggiungi un pasto a tavola" è un progetto di solidarietà che vuole dare un aiuto concreto e immediato alle persone in grave difficoltà economica: un pasto caldo da mettere in tavola e condividere in famiglia.

L’idea è nata dalla generosità di Bruno – titolare del bar Acquamarina – e ha presto generato una catena di solidarietà che non smette di crescere: il cuoco Gabriele ha donato il suo lavoro, i volontari di Zenith il loro impegno per la consegna dei pasti a domicilio, la parrocchia della Visitazione la sua collaborazione e il contributo dei suoi giovani, la panetteria Arrivabene il pane per arricchire ogni pasto donato.

Il filo comune

A Torino può esistere un filo comune fatto di ascolto, compagnia e supporto reciproco. In questo periodo difficile, chiedi di essere messo in contatto con un altro over 65enne della tua città!

“Il filo comune” è un’iniziativa di comunità gratuita. Nasce dalla volontà della Cooperativa Sociale Zenith di fare da “anello di congiunzione” tra persone che desiderano ricevere supporto e, contemporaneamente, essere una risorsa di aiuto per la propria comunità.

Ricerca sociale "La mia casa è il mio quartiere"

Se hai almeno 65 anni, raccontaci cosa vorresti, cosa ti piace e cosa ancora manca nel tuo quartiere.

“La mia casa è il mio quartiere” è una ricerca per conoscere i bisogni, i desideri e gli interessi delle persone anziane di Pozzo Strada e Borgo Vittoria. Così, a partire dai dati raccolti, creeremo servizi nuovi, realmente utili a chi è anziano e pensati per far crescere la vita del nostro quartiere!

Dicci la tua, dedicando 20 minuti del tuo tempo per rispondere telefonicamente alle domande del nostro questionario anonimo: saremo felici di conoscere il tuo pensiero!

Diventa nostro sostenitore!

Ora hai l’occasione per fare del bene a chi ne ha più bisogno e, di conseguenza, rendere più piena la vita della nostra città, dei nostri quartieri… e quella di ciascuno di noi.

È vero, “più bene” non si dice, ma esprime efficacemente un concetto che ci sta molto a cuore: c’è #PiùBene dove stiamo bene tutti. Una comunità sensibile è una comunità più felice e sono davvero tanti i modi in cui anche tu puoi entrare a far parte di questo piccolo grande progetto di solidarietà.

Il filo comune

A Torino può esistere un filo comune fatto di ascolto, compagnia e supporto reciproco. In questo periodo difficile, chiedi di essere messo in contatto con un altro over 65enne della tua città!

“Il filo comune” è un’iniziativa di comunità gratuita. Nasce dalla volontà della Cooperativa Sociale Zenith di fare da “anello di congiunzione” tra persone che desiderano ricevere supporto e, contemporaneamente, essere una risorsa di aiuto per la propria comunità.

Aggiungi un pasto a tavola

"Aggiungi un pasto a tavola" è un progetto di solidarietà che vuole dare un aiuto concreto e immediato alle persone in grave difficoltà economica: un pasto caldo da mettere in tavola e condividere in famiglia.

L’idea è nata dalla generosità di Bruno – titolare del bar Acquamarina – e ha presto generato una catena di solidarietà che non smette di crescere: il cuoco Gabriele ha donato il suo lavoro, i volontari di Zenith il loro impegno per la consegna dei pasti a domicilio, la parrocchia della Visitazione la sua collaborazione e il contributo dei suoi giovani, la panetteria Arrivabene il pane per arricchire ogni pasto donato.

#cisiamocomunque

#cisiamocomunque

Stiamo purtroppo vivendo una nuova fase dell’emergenza COVID-19, contrassegnata da un nuovo aumento dei contagi e da norme che, di settimana in settimana, vengono emanate per arginare l’epidemia. Questo periodo ci sta mettendo nuovamente alla prova e ci richiede ancora di essere attenti, preparati e creativi. Nella prima fase dell’emergenza sanitaria abbiamo svolto ininterrottamente  il nostro lavoro di tutela dei diritti dei più fragili, nonostante le molte difficoltà. Facendo tesoro di quello che abbiamo appreso, continueremo a formarci e a offrire ai destinatari dei nostri servizi le informazioni più utili per vivere questi giorni in sicurezza e con coraggio.

Quelli che seguono sono alcuni esempi di come ci siamo stati comunque e continuiamo ad esserci per i destinatari dei nostri servizi e dei nostri progetti: ci siamo e ci saremo adeguandoci al contesto con la tenacia dei nostri operatori e il coraggio di cambiare per adeguarci ad una situazione complessa e mutevole.

Stiamo purtroppo vivendo una nuova fase dell’emergenza COVID-19, contrassegnata da un nuovo aumento dei contagi e da norme che, di settimana in settimana, vengono emanate per arginare l’epidemia. Questo periodo ci sta mettendo nuovamente alla prova e ci richiede ancora di essere attenti, preparati e creativi. Nella prima fase dell’emergenza sanitaria abbiamo svolto ininterrottamente  il nostro lavoro di tutela dei diritti dei più fragili, nonostante le molte difficoltà. Facendo tesoro di quello che abbiamo appreso, continueremo a formarci e a offrire ai destinatari dei nostri servizi le informazioni più utili per vivere questi giorni in sicurezza e con coraggio.

Quelli che seguono sono alcuni esempi di come ci siamo stati comunque e continuiamo ad esserci per i destinatari dei nostri servizi e dei nostri progetti: ci siamo e ci saremo adeguandoci al contesto con la tenacia dei nostri operatori e il coraggio di cambiare per adeguarci ad una situazione complessa e mutevole.

Zona di Confine: la voglia di stare insieme, nonostante tutto!

In queste settimane, in cui il mondo sembra essersi fermato e si è costretti a tenere

Te lo porto io!

Da una settimana, il nostro collega Filippo si occupa di un servizio nuovo, prezioso per lo svolgimento del lavoro di tutta la cooperativa.

Prometeo

Al centro del progetto Prometeo c'è il desiderio di contrastare l'isolamento delle persone anziane a Torino. Da due anni, ormai,

Strutture Residenziali Psichiatriche

Rinaldo è uno dei cinque ospiti di una delle tredici SRP3 (Strutture Residenziali Psichiatriche) di Zenith, distribuite

Formazione in emergenza

Da quando è iniziata questa emergenza abbiamo cercato di mettere in campo tutte le azioni possibili per

Banco alimentare

Dal 2008, Zenith collabora con la fondazione Banco Alimentare per la consegna di cibo confezionato a circa

Mantenere i legami

Se nella fase 1 dell'emergenza sanitaria nei nostri Servizi Residenziali è stata messa al primo posto

Cambiare e non fermarsi!

L’emergenza COVID 19 non ha fermato il progetto Prometeo - Cooperativa Zenith, con il quale continuiamo

Un regalo per gli anziani di Torino!

Ci sono persone che sono state particolarmente toccate dall’emergenza, fasce della popolazione

Anche in questa fase dell’emergenza sanitaria, Zenith mantiene costante l’attenzione a tutte le misure di contenimento e contrasto previste dalle direttive emanate dalle Autorità Governative. Tali misure sono finalizzate a prevenire l’ingresso di persone positive al virus da SARS-CoV-2 nelle strutture, a gestire eventuali persone sintomatiche e a programmare e condurre in sicurezza le normali attività quotidiane.

Natale è alle porte, anche in quest’anno particolare, difficile. Saranno feste diverse da quelle che ricordiamo, da sempre accompagnate dai riti e dalle abitudini ai quali siamo legati: gli incontri con gli amici per farsi gli auguri, le cene e i pranzi con i parenti e le persone che sentiamo più vicine, a cui vogliamo più bene. Anche se in un “tono minore”, il Natale lo festeggeremo comunque, anche quest’anno, ma con qualche limitazione e qualche accortezza in più.

Chi è ospite delle strutture residenziali di Zenith nutre le stesse aspettative e gli stessi desideri riguardo alle festività. A Natale non si vede l’ora di riabbracciare i propri cari e i propri amici, di stare con loro per condividere momenti speciali. Proprio per questo, ai familiari dei nostri ospiti è rivolta una lettera, attraverso la quale gli operatori di Zenith condividono pensieri, consigli e raccomandazioni per passare le feste in sicurezza. Si tratta di poche ma preziose indicazioni rivolte a chi ospiterà il proprio caro a casa, aiutandolo a farlo nel modo più sicuro e più responsabile.

Zona di Confine: la voglia di stare insieme, nonostante tutto!

In queste settimane, in cui il mondo sembra essersi fermato e si è costretti a tenere

Te lo porto io!

Da una settimana, il nostro collega Filippo si occupa di un servizio nuovo, prezioso per lo svolgimento del lavoro di tutta la cooperativa.

Prometeo

Al centro del progetto Prometeo c'è il desiderio di contrastare l'isolamento delle persone anziane a Torino. Da due anni, ormai,

Strutture Residenziali Psichiatriche

Rinaldo è uno dei cinque ospiti di una delle tredici SRP3 (Strutture Residenziali Psichiatriche) di Zenith, distribuite

Formazione in emergenza

Da quando è iniziata questa emergenza abbiamo cercato di mettere in campo tutte le azioni possibili per

Banco alimentare

Dal 2008, Zenith collabora con la fondazione Banco Alimentare per la consegna di cibo confezionato a circa

Mantenere i legami

Se nella fase 1 dell'emergenza sanitaria nei nostri Servizi Residenziali è stata messa al primo posto

Cambiare e non fermarsi!

L’emergenza COVID 19 non ha fermato il progetto Prometeo - Cooperativa Zenith, con il quale continuiamo

Un regalo per gli anziani di Torino!

Ci sono persone che sono state particolarmente toccate dall’emergenza, fasce della popolazione

Anche in questa fase dell’emergenza sanitaria, Zenith mantiene costante l’attenzione a tutte le misure di contenimento e contrasto previste dalle direttive emanate dalle Autorità Governative. Tali misure sono finalizzate a prevenire l’ingresso di persone positive al virus da SARS-CoV-2 nelle strutture, a gestire eventuali persone sintomatiche e a programmare e condurre in sicurezza le normali attività quotidiane.

Natale è alle porte, anche in quest’anno particolare, difficile. Saranno feste diverse da quelle che ricordiamo, da sempre accompagnate dai riti e dalle abitudini ai quali siamo legati: gli incontri con gli amici per farsi gli auguri, le cene e i pranzi con i parenti e le persone che sentiamo più vicine, a cui vogliamo più bene. Anche se in un “tono minore”, il Natale lo festeggeremo comunque, anche quest’anno, ma con qualche limitazione e qualche accortezza in più.

Chi è ospite delle strutture residenziali di Zenith nutre le stesse aspettative e gli stessi desideri riguardo alle festività. A Natale non si vede l’ora di riabbracciare i propri cari e i propri amici, di stare con loro per condividere momenti speciali. Proprio per questo, ai familiari dei nostri ospiti è rivolta una lettera, attraverso la quale gli operatori di Zenith condividono pensieri, consigli e raccomandazioni per passare le feste in sicurezza. Si tratta di poche ma preziose indicazioni rivolte a chi ospiterà il proprio caro a casa, aiutandolo a farlo nel modo più sicuro e più responsabile.

Zenith

Da oltre vent’anni, ci prendiamo cura di disabili, anziani, minori e persone con disagio psichico, ai quali offriamo servizi qualificati in collaborazione con Enti pubblici e privati.

Crediamo che un valido sistema per curare e prevenire le cause del disagio consista nel creare, o ricostituire, una solida rete sociale per la persona in condizioni di fragilità.

È proprio in quest’ottica che partecipiamo all'ideazione di modelli di intervento e progetti riabilitativi, educativi e socio-assistenziali rivolti a persone che vivono in condizioni di disagio.

Il nostro modello di intervento, che prevede un lavoro di équipe educative e multiprofessionali di integrazione tra i professionisti, costituisce una solida rete per le persone che usufruiscono dei servizi.

I nostri progetti in evidenza

I nostri progetti in evidenza

News da Zenith

Aggiungi un pasto a tavola: siamo partiti!
Sabato scorso si è realizzato un nostro grande sogno. Dopo settimane di preparazione è iniziato ...
Leggi Tutto
A marzo ripartono i corsi creativi di Crisalide!
Una bella notizia!! A marzo riprendono il laboratori creativi del progetto Crisalide, che Zenith realizza ...
Leggi Tutto
#IoAiutoIlMioVicino: la campagna di solidarietà è giunta al termine
#IoAiutoIlMioVicino è un esempio di solidarietà tra "vicini di casa". I protagonisti di questa storia ...
Leggi Tutto
È uscito il terzo numero di Fuori, il notiziario del Centro Diurno di Lungo Dora Savona
È appena uscito il terzo numero di Fuori, il notiziario redatto da utenti e operatori ...
Leggi Tutto

Facebook

News da Zenith

Aggiungi un pasto a tavola: siamo partiti!
Sabato scorso si è realizzato un nostro grande sogno. Dopo settimane di preparazione è iniziato ...
Leggi Tutto
A marzo ripartono i corsi creativi di Crisalide!
Una bella notizia!! A marzo riprendono il laboratori creativi del progetto Crisalide, che Zenith realizza ...
Leggi Tutto
#IoAiutoIlMioVicino: la campagna di solidarietà è giunta al termine
#IoAiutoIlMioVicino è un esempio di solidarietà tra "vicini di casa". I protagonisti di questa storia ...
Leggi Tutto
È uscito il terzo numero di Fuori, il notiziario del Centro Diurno di Lungo Dora Savona
È appena uscito il terzo numero di Fuori, il notiziario redatto da utenti e operatori ...
Leggi Tutto

Facebook

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca