Prometeo

Al centro del progetto Prometeo c’è il desiderio di contrastare l’isolamento delle persone anziane a Torino. Da due anni, ormai, organizziamo occasioni di incontro, formazione e scambio, per chi ha più di 65 anni e per i suoi familiari.

Durante le lezioni di danzaterapia, abbiamo visto tanti anziani mettersi in gioco e dare significato alle proprie sensazioni. Ci ha commosso essere testimoni di amicizie nate tra anziani e giovani studenti, che insegnavano loro l’utilizzo della tecnologia durante l’attività Internauti. I corsi di arte, pittura e disegno hanno stimolato la creatività di tanti e le visite guidate di Torino hanno smosso curiosità, ricordi, emozioni. La verità, comunque, è che ognuna di queste attività è stata principalmente l’occasione per stare insieme e stringere relazioni: una finestra sul mondo che ognuno dei nostri utenti ha aperto per se stesso e per gli altri.

E ora? Dobbiamo ammettere che quando questa emergenza è cominciata, impedendoci di stare insieme e vicini, ci siamo trovati pieni di dubbi e con la paura che tutto ciò che stavamo costruendo si fermasse. Ci siamo trovati in una situazione paradossale: le nostre attività erano costrette a interrompersi, proprio nel momento in cui sarebbe stato più utile e importante stare vicini. Gli anziani sono stati, infatti, i primi a dover cambiare abitudini e restare in casa, per la loro sicurezza. Abbiamo quindi deciso di raggiungerli proprio lì, nelle loro case, tramite i nostri canali social e il nostro sito, ma anche attraverso l’attivazione di un servizio di supporto telefonico, con il quale facciamo compagnia a chi ne sente il bisogno. Per poter parlare con una nostra psicologa, quindi, potete contattarci al n. 3666711794.

Tutti i giorni, sulle nostre pagine Facebook, Nextdoor, Instagram e sul nostro sito (www.prometeozenith.it) trovate Idee per occupare il tempo in maniera arricchente, informazioni utili per affrontare l’emergenza, video e contenuti di intrattenimento. Ma abbiamo in programma molto di più e vi aggiorneremo passo a passo.

Insomma, la crisi ci ha insegnato una cosa importante: anche se cambiano i modi per stare insieme, non può e non deve cambiare lo spirito del nostro progetto, oggi più importante che mai. Per gli anziani di Torino e per i loro familiari, noi #cisiamocomunque.

Grazie a ciascuno di voi per essere parte di tutto questo.

Scopri tutti i modi per sostenerci!

Con il tuo contributo ci aiuterai a prenderci cura di persone sofferenti di disagio psichico, disabili e anziani.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca