1. "The poetry of percussions" | di Giustino Barletta

Un pomeriggio durante il lungo lockdown ascolto questo clip di batteria suonato da Anika Nilles, musicista tedesca eccezionale, della quale sono fan e seguo il profilo sui social. E’ un video di un solo minuto distribuito liberamente (senza copyright) per dare ai fan la possibilità di sbizzarrire la propria fantasia ed esprimersi attenuando così l’alienazione che questo strano periodo di chiusura causa virus ci ha imposto. Il risultato è quantomeno curioso, una mia poesia in inglese sulla natura del ritmo e sulle origini umane, una musica sempre mia composta pensando ad un’atmosfera tra il dark e l’elettronica, un’accompagnamento di batteria molto funk con un tiro bestiale. Dedicato alla batterista, appunto Anika Nilles, e a tutti quelli che hanno trovato una ragione di espressione artistica per evadere dal lockdown dando così supporto e apporto alla scena musicale internazionale, che tanto ha patito e sta patendo le limitazioni del periodo attuale.
Curiosità : la voce che recita la poesia è artificiale! Meglio così! La mia pronuncia inglese è pessima! 😉

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca